La Terapia Online

Qualche anno fa, durante un percorso di terapia tradizionale, un paziente ebbe un’importante occasione di lavoro che lo portò a vivere fuori dall’Italia.

All’epoca non avevo mai provato le Terapie Online ma sapevo che alcuni colleghi utilizzavano lo strumento con soddisfazione.

Mi documentai lungamente e nonostante un po’ di scetticismo proposi al paziente di provare a garantirle la continuità delle sedute da remoto. 

Temevo di perdermi troppe informazioni. Temevo che il mio modo di lavorare sarebbe stato troppo penalizzato da questo genere di cambiamento. 

Dovetti ricredermiSia io, che il paziente ci trovammo assai meglio di quanto sperato. 

Da quel successo in avanti, non ebbi più dubbi a proporre la terapia online qualora lo reputassi opportuno...

Qui di seguito ho cercato di rispondere ad alcune domande che mi sono state poste nel tempo

Cosa sono le terapie Online?  

Sentiamo il bisogno di un consulto psicologico ma di non essere nelle condizioni di poter recarci presso uno studio? 

Dobbiamo rinunciare a chiedere una consulenza anche se sentiamo di avere bisogno di supporto o di aiuto? Dobbiamo in qualche modo “resistere”?

Fino a qualche decennio fa si potevano riscontrare alcune difficoltà, ma oggi fortunatamente non è così. 

Oggi la tecnologia ci viene in aiuto e possiamo usufruire di moltissime soluzioni per riuscire a trovare la modalità più semplice a garantire un aiuto specializzato e qualificato anche attraverso canali telefonici o multimediali. 

Le terapie Online sono efficaci quanto quelle dal vivo? 

La letteratura scientifica, sempre maggiore sull’argomento, indica che le terapie online mostrano un’efficacia sovrapponibile a quelle vis à vis (si veda la bibliografia)

La prima volta che l’Ordine degli Psicologi della Lombardia pubblicò lo stato dell’arte della ricerca scientifica sulle prestazioni psicologiche a distanza era il 2011.

Successivamente, con il consolidarsi della pratica terapeutica online, sono state redatte altre due retrospettive sull’argomento e sono state divulgate le linee guida approvate dal CNOP (Consiglio Nazionale Ordine Psicologi) sulle buone pratiche relative alle prestazioni online. 

 

Quali sono i pro ed i contro delle terapie Online?

 

Le terapie Online sono riconosciute come valido strumento, ma viene considerata modalità migliore in casi in cui non si possa procedere con terapia dal vivo (spostamenti continui dell’utente, traslochi che implicano impedimento alla prosecuzione di una terapia già avviata, impedimento fisico per malattia o eccessivo disagio nel recarsi presso lo studio etc...). 

 

Il maggior pregio è infatti la flessibilità di poter garantire la prosecuzione o l’inizio di un percorso anche quando molti fattori sembrano essere avversi.

 

Ci sono alcuni tipi di terapia in cui la modalità Online non è riconosciuta come scelta migliore. Nonostante ciò, in caso di impraticabilità di percorrere la terapia vis à vis, essa risulta spesso un’accettabile alternativa.

Quali sono i requisiti per la terapia Online?

Stabilito il giorno dell’incontro, l’utente dovrà disporre di uno smartphone o di un tablet oppure di un PC e garantire una buona qualità della connessione. 

L’Ordine degli Psicologi, riconosce come sicure le terapie svolte sui seguenti canali  

- WhatsApp

- Skype 

- Hangouts

Viene inoltre richiesto di trovarsi in un ambiente riservato in cui ci si senta sicuri di poter parlare con totale libertà. 

Si possono fare anche terapie familiari o di coppia?

Sì, si possono fare anche terapie familiari e di coppia.  

La coppia o la famiglia potrà trovarsi nel medesimo luogo, oppure presso luoghi differenti, purché sia garantita la riservatezza dell’incontro. 

Bibliografia

Abbott J. A. M., Klein B. & Ciechomski, L. (2008). Best practices in online therapy. Journal of Technology in Human Services, 26, 360–375.

 

Alleman J.R. (2002). Online counseling: The Internet and mental health treatment. Psychotherapy, 39, 199–209.

 

Anthony K. (2014). Training therapists to work effectively online and offline within digital culture. British Journal of Guidance & Counselling, 

Baker K. D. & Ray M. (2011). Online counseling: The good, the bad, and the possibilities. Counselling Psychology Quarterly, 24, 341–346.

Barak A., Klein B. & Proudfoot J. G. (2009). Defining internet-supported therapeutic interventions. Annals of Behavioral Medicine, 38, 4–17.

Barros-Bailey, M., & Saunders, J. L. (2010). Ethics and the Use of Technology in Rehabilitation Counseling. Rehabilitation Counseling Bulletin, 53(4), 255–259. 

Bolton A. J., & Dorstyn D. S. (2015). Telepsychology for Posttraumatic Stress Disorder: a systematic review. Journal of Telemedicine and Telecare.

Cohen G.E. & Kerr B.A. (1998). Computer-mediated counseling: An empirical study of a new

mental health treatment. Computers in Human Services, 15, 13–26.

 

Commissione atti tipici, osservatorio e tutela della professione. (2017). Digitalizzazione della professione e dell’intervento psicologico mediato dal web.

Cook J.E. & Doyle C. (2002). Working alliance in online therapy as compared to face-to-face therapy: Preliminary results. CyberPsychology & Behavior, 5, 95–105.

  

Dielman M., Drude K., Ellenwood A. E., Heinlen K., Imar T., Lichstein M., Mills M. & Asch P. S. (2010). Telepsychology guidelines. Ohio Psychological Association.

Drum K. B. & Littleton H. L. (2014). Therapeutic boundaries in telepsychology: Unique issues and best practice recommendations. Professional Psychology, Research and Practice, 45, 309–315. 

Kivi M., Eriksson M. C., Hange D. Petersson E. L., Vernmark K., Johansson B. & Björkelund C. (2014). Internet-based therapy for mild to moderate depression in Swedish primary care: Short term results from the PRIM-NET randomized controlled trial. Cognitive Behaviour Therapy, 43, 289– 298.

Klein B., & Richards J.C. (2001). A brief Internet-based treatment for panic disorder. Behavioural & Cognitive Psychotherapy, 29, 113–117.

Lange A., van de Ven, J.P., Schrieken, B., & Emmelkamp, P.M.G. (2001). Interapy. Treatment of posttraumatic stress through the Internet: A controlled trial. Journal of Behavior Therapy and Experimental Psychiatry, 2, 73–90.

Lenhard F., Vigerland S., Andersson E., Rück C., Mataix-Cols D., Thulin U.,...Serlachius E. (2014). Internet-delivered cognitive behavior therapy for adolescents with obsessive-compulsive disorder: An open trial. PloS one, 9, e100773.

Lieberman M. D., Eisenberger, N. I., Crockett, M. J., Tom, S. M., Pfeifer, J. H., & Way, B. M. (2007). Putting feelings into words:Affect labeling disrupts amygdala activity to affective stimuli. Psychological Science, 18, 421-428.

Locatelli M. (2016). 20. Il Counselling psicologico e il web. Il counseling psicologico: Assessment e interventi basati sulla ricerca, 25, 349.

Maheu, M. M., Pulier, M. L., McMenamin, J. P., & Posen, L. (2012). Future of telepsychology, telehealth, and various technologies in psychological research and practice. Professional Psychology: Research and Practice, 43, 613–621.

Mallen M.J., & Vogel D.L. (2002). Working toward online counselor training: Dynamics of process and assessment. In A.B. Rochlen (Chair), Appeal and relative efficacy of online counseling: Preliminary findings. Presentato ad Annual convention of the American Psychological Association, Chicago.

Mallen M.J., Vogel D.L., & Rochlen A.B. (2005). The practical aspects of online counselling: Ethics, training, technology, and competency. The Counseling Psychologist, 33, 776-818.

Mallen, M. J. (2005). Online Counseling: A Need for Discovery. The Counseling Psychologist, 33(6), 910–921.

Manhal-Baugus M. (2001). Etherapy: Practical, ethical, and legal issues. CyberPsychology & Behavior, 4, 551-563.

Mishna F., Bogo M., & Sawyer J. L. (2015). Cyber counseling: Illuminating benefits and challenges. Clinical Social Work Journal, 43(2), 169-178.

 

 

OPL. (2012). Stato dell’arte della ricerca scientifica sulle prestazioni psicologiche a distanza al 2012. 

 

Perle J.G., Langsam L.C. & Nierenberg B. (2011). Controversy clarified: An updated review of clinical psychology and tele-health. Clinical Psychology Review.

 

Presidenza del Consiglio dei Ministri (2015). Strategia per la crescita digitale 2014-2020. 

 

Rochlen A. B., Beretvas S. N., & Zack, J. S. (2004). The online and Face-to-Face counseling attitudes scales: A validation study. Measurement and Evaluation in Counseling and Development, 37(2), 95-102.

 

Thompson R. B. (2016). Psychology at a Distance: Examining the Efficacy of Online Therapy. University Honors Theses. Paper 285.

Wagner B., Horn A. B., & Maercker A. (2014). Internet-based versus face-to-face cognitive- behavioral intervention for depression: A randomized controlled non-inferiority trial. Journal of Affective Disorders, 152, 113–121.

Warren, J. M. (2012). Mobile Mind Mapping: Using Mobile Technology to Enhance Rational Emotive Behavior Therapy. Journal of Mental Health Counseling, 34, 72–81.