Colloqui di Orientamento

Molto spesso, quando la vita ci pone davanti a delle scelte e non sappiamo che strada prendere ci troviamo davanti ad un dilemma di fondo: Cosa piacerebbe a me e quali sono le aspettative degli altri? Cosa voglio in questo momento e dove voglio arrivare un domani? Scegliere con il cuore o con la testa? In questi casi, rivolgersi ad uno psicologo può aiutare a cogliere il nocciolo sottostante e far sì che la scelta effettuata sia rispettosa della propria persona e in maggiore armonia con la propria vita.

 

Esempi di situazioni che possono richiedere alcune sedute di orientamento:

• Momenti di difficoltà

• Scelte scolastiche

• Indecisioni lavorative

• Trasformazioni della vita familiare

Come:

1. Colloquio conoscitivo: Presentazione delle aspettative, del contesto relazionale e della problematica. Al termine di quest’ultimo viene concordata l’eventuale possibilità di affrontare insieme la tematica riportata.

2. Uno o più colloqui di approfondimento: (numero variabile a seconda della complessità) per comprendere a fondo la natura del contesto, del dilemma e delle risorse di cui la persona può avvalersi, arrivando a concordare gli obiettivi

3. Colloqui di orientamento di stampo sistemico-relazionale: che tengano conto delle esigenze personali ed orientati al raggiungimento degli obiettivi concordati. Se la domanda è circoscritta e focale posso essere sufficienti pochi incontri. Quando la tematica è collegata a nodi personali più profondi possono risultare necessari percorsi più articolati.